BIOGRAFIA

 

Un riconocimento speciale va fatto alla sig.ra Maria Marelli che inizio l'attività del Pizzo di Cantù negli anni 30', chiamata da tutti "Persiglia".

La sig.ra Marelli fondò la Manifattura Marelli e con la collaborazione dei primi disegnatori del tombolo realizzò diverse collezione di articoli di biancheria, ispirate alle tecniche che le merlettaie di Cantù conoscevano.

Il lavoro al tombolo della comunità canturina, fu apprezzato da tanti signori …


Nella Manifattura Marelli è stata importante la figura della disegnatrice sig.ra Fiorella Marelli.

Grazie al suo raffinato gusto, ancora oggi si utilizano suoi disegni per realizzare il Pizzo di Cantù.

La sua esprienza negli anni si perfezionò grazie alla collaborazione con la Scuola d'Arte che gli permise di migliorre i suoi lavori per renderli più facili alle merlettai


Nella Manifattura Marelli è stata importante la figura del commerciante sig. Paolo Marelli.

Grazie al suo saper fare negli anni 70°, si consolidarono diverse collaborazioni con molti negozi di ricamo italiano.

Questi negozi caratteristici del artigianato italiano, sparsi da Bolzano a Palermo, erano orgogliosi di vendere prodotti esclusivi della Manifattura Marelli.

Questi oggetti d'arte in Pizzo di Cantù, si distinguevano dai prodotti d'importazione per la loro raffinatezza ed esecuzione impeccabile. 

Negli anni successivi alcuni prodotti di biancheria vennero esportati, ed alcune merlettaie di recarsi in Egitto e fare conoscere quest'arte.


Donatella gestisce il negozio Marelli Pizzi a Cantù, dove si vendono pizzi eseguiti a mano in Brianza.

L'eccellenza italiana è servita:

- i merletti a fuselli;

- disegni e cartine per il tombolo differenti in base alle proprie capacità;

- idee;

- capi di biancheria;

- articoli sacri.

La dimensione reale dei singoli pezzi e lo stile che dona il Pizzo di Cantù, lascia senza parole.

L'offerta di questi capolavori d'arte è varia con proposte per i giovani d'oggi.